RSS
Twitter

Facebook

Halo: Reach - Recensione

Scritto da Fabrizio Pellegrini   
Venerdì 01 Ottobre 2010 13:51

halo-reach-review

 

Bungie did it again! O forse no...

Halo: Reach è un buon dono d'addio offerto dalla software americana che, purtroppo, non collaborerà più in futuro nella realizzazione di titoli ispirati al popolare franchise Microsoft, visto l'accordo siglato in esclusiva con il publisher Activision.

L'opera finale non è certamente esente da difetti ma rimane, videoludicamente parlando, una delle esperienze più divertenti degli ultimi tempi per quanto riguarda la categoria degli shooter.

Leggi tutto...
 

Castlevania: Harmony of Despair - Recensione

Scritto da Fabrizio Pellegrini   
Giovedì 05 Agosto 2010 11:41

castlevania-harmony-of-despair-480x200_2.jpg

 

Dracula è tornato! Questa volta si è manifestato all'interno del Grimorio, un libro maledetto che contiene alcune reincarnazioni dei castelli dagli episodi passati.

Konami con Castlevania: Harmony of Despair inizia una Metamorphosis, anche se non molto dark come preferirebbe il misterioso Alucard, squisitamente volta all'online game.

Nel nuovo titolo sono presenti alcuni dei grandi protagonisti apparsi nei precedenti capitoli della saga, ognuno, ovviamente, con una caratteristica particolare.

Leggi tutto...
 

Hydro Thunder Hurricane - Recensione

Scritto da Riccardo Pellegrini   
Giovedì 29 Luglio 2010 13:17

hydro_thunder_hurricane_logo.jpg

 

Più che un videogioco, Hydro Thunder Hurricane è una gigantesca vasca da bagno piena di sbuffi colorati e squali giganti. L'esperienza esalta per la sua velocità, ma spaventa per l'ingordigia degli avversari, soprattutto ai livelli di difficoltà più elevati.

Parafrasando Ungaretti, nel mondo annacquato della produzione velocistica Midway si sta come d'estate, nella schiuma da bagno, le paperelle. Il comportamento delle onde, realisticamente riprodotto, sballottola qua e là il coriaceo giocatore che, lottando col timone del motoscafo, impreca ad ogni piè sospinto la propria appartenenza ad un mondo antico, quello abitato da tanti piccoli rosiconi videoludici.

Leggi tutto...
 

Limbo - Recensione

Scritto da Riccardo Pellegrini   
Sabato 24 Luglio 2010 10:13

limbo.jpg

 

Più che un videogioco, Limbo è un atto sessuale tra uomo e macchina. La timida esplorazione iniziale innervosisce il giocatore, sovraccarico di stimoli sensoriali provenienti principalmente da macchie di colore bicromatiche discretamente rischiarate dal candore di una notte di mezza estate.

Ma sino a quel punto è solo petting, e nemmeno tanto sfrenato, col cervello in grado di sfiorare soltanto quello che, deo gratias, lo attende subito dopo l'inizio dei primi gridolini di piacere. Una volta addentratosi nel cuore pulsante della magnifica creazione digitale, l'orchestra dell'amore binario suona a pieno organico.

Le mani dell'homo ludens afferrano il pad nemmeno si trattasse di artigliare burrosi fianchi da muovere e smuovere continuamente. Egli si dimena ritmicamente come un ossesso sulla fisarmonica di elementi ludici fissati da Playdead Studios e parte, ballando in funzione delle armoniche melodie dettate dal profondo-ma-essenziale gameplay che sostiene l'opera tutta. Non siamo ai tentacolari livelli fatti registrare in Braid, ma poco ci manca.

Leggi tutto...
 

Blur - Recensione

Scritto da Riccardo Pellegrini   
Mercoledì 30 Giugno 2010 09:06

blurtest.jpg

 

Se c'è un racing game che più di ogni altro deve essere acquistato principalmente per la sua componente multiplayer, questi è Blur.

E si badi, non perché le modalità progettate ad uso e consumo di un fruitore solitario siano poche o scarsamente rilevanti.

Quello che scalfisce il cuore dell'appassionato della sportellata è il gusto per la rivincita insito nel gameplay dell'opera Bizarre Creations, perché in Blur si perde, e pure tanto.

Partite multigiocatore affollatissime, alle quali possono accedere sino ad un massimo di venti persone, veicolano un'esperienza altra rispetto alle scorribande a quattro ruote cui il fruitore medio è solito prender parte, assecondando l'esaltazione per un'opera da vertigine perenne.

Leggi tutto...
 

Super Street Fighter IV - Recensione

Scritto da Fabrizio Pellegrini   
Martedì 08 Giugno 2010 13:05

ssf4test.jpg

 

I ragazzi di Capcom sono tornati con uno dei fighting game più amati e giocati da grandi e piccini. Street Fighter is back, mediante la riproposizione del quarto capitolo ridisegnato in chiave Super.

Sull'onda del successo del capitolo precedente, gli sviluppatori hanno apportato alcune interessanti modifiche che faranno senz'altro piacere all'utenza.

Prima di tutto c'è stata l'aggiunta di dieci personaggi, tra cui spiccano la ninja Ibuki, il pellerossa T. Hawk, la karateka Makoto, la misteriosa Juri ed il velocissimo Adon, facendo così salire il cast dei personaggi selezionabili a 35 lottatori.

Leggi tutto...
 

Prince of Persia: Le Sabbie Dimenticate - Recensione

Scritto da Antonio Del Giorno   
Lunedì 31 Maggio 2010 02:09

forgotten_sands_review

 

Dopo il controverso esperimento che aveva visto il Principe di Persia arrischiarsi nel periglioso universo del free-roaming, Ubisoft Montreal decide di fare uno, due, dieci passi indietro, fino alle gloriose Sabbie del Tempo del lontano 2003. Zero rischio, zero clamore.

Il fascinoso protagonista persiano, cronologicamente a cavallo tra Le Sabbie del Tempo e Spirito Guerriero, trova la sua amata patria invasa da un folto plotone di milizie nemiche, il quale costituirà il male minore nel momento in cui suo fratello Malik, guidato dall’imprudenza e dall’impulsività, deciderà di risvegliare il temibile esercito di Salomone.

Una storia senza pretese, utile unicamente a conferire un senso alla sequenza di livelli incastonata nel prodotto e, forse, al contesto narrativo inquadrato nel tie-in cinematografico.

Leggi tutto...
 

Alan Wake - Recensione

Scritto da Riccardo Pellegrini   
Giovedì 20 Maggio 2010 17:54

alan-wake-recensione

 

Alan Wake farà probabilmente la gioia di David Lynch, for sure.

Era da anni che non si vedeva un prodotto così visionario, nel quale l'emotività del giocatore viene presa a calci innescando un dirompente uragano in cui vengono intrappolati scarti di terrore psicologico assieme ad inserti ludici latori di tonnellate di caffé, uccellacci neri e fusibili che non ne vogliono proprio sapere di funzionare correttamente.

Il progetto Microsoft avrebbe dovuto essere un incubo da giocare e, per certi versi, lo è. La formula giocosa proposta appare infatti adeguatamente arcaica e sballata da sopprimere ogni esaltazione derivante dal comparto audiovisivo della produzione in cura presso Remedy da oramai troppi anni.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

xboxone.png

sony.png